Don Primo Lucchinetti

Nacque a Borgonuovo di Piuro (Sondrio) il 1 gennaio 1864.
Il padre Giovanni era decoratore, la madre, Marianna, cucitrice.
Dopo aver lavorato per qualche tempo in Valle e in Svizzera, il padre decise di intraprendere il viaggio per l'America in cerca di maggior fortuna. Partito nel febbraio del 1867, giunse a Montevideo nel maggio dello stesso anno e vi morì di vaiolo il 19 dicembre del 1872.
Primo si rivelò un fanciullo assai intelligente e pio. Due doti che fecero presagire la vocazione.
Subito dopo l'ordinazione gli fu assegnata la prepositura di Mese, così il primo sabato d'agosto del 1887 don Primo e la madre s'incamminarono verso la località alle porte di Chiavenna.
Nel giro di pochi anni don Primo suscitò in parrocchia la Corale, la Filodrammatica, la Filarmonica, il Circolo giovanile, le Figlie di Maria.
La visita pastorale compiuta dal Vescovo Mons. Ferrari (poi Arcivescovo di Milano) nel 1892 ebbe come principale risultato l'istituzione, appunto, delle Figlie di Maria, che furono come la matrice della Congregazione della Sacra Famiglia.
La visita di Mons. Archi nel 1908 coincise col permesso accordato alle prime "Sorveglianti" della casa Sacra Famiglia di vestire l'abito religioso.
La guerra del 1915-18 ebbe modo di rivelare la generosità dell'opera fondata da Don Primo che giunse a mandare le proprie 'Figlie' ad aiutare nei lavori dei campi quelle famiglie dove mancava la manodopera maschile. Proprio al termine della guerra venne aperta anche la Casa di Sondrio.
Alla morte di don Primo, avvenuta nel settembre del 1934 per un attacco di broncopolmonite, i parroci della Val Chiavenna scrissero al Vescovo, preoccupati che non andasse dispersa l'opera da lui avviata. Questi rispose assicurando alla Congregazione la propria sollecita attenzione e dando il proprio conforto alle suore che -sono sue parole- "vanno profondendo tesori di carità, di pazienza: l'eredità preziosa lasciata dal Fondatore".

Adattato da: Don Primo Lucchinetti, Sondrio, Bonazzi, 1960