Papa Pio XII

Papa Pio XII

Al secolo Eugenio Pacelli.
Nato a Roma nel 1876 (+ 1958). Di nobile famiglia, seguì la carriera diplomatica: nel 1911 divenne sottosegretario e nel 1914 segretario agli Affari Straordinari di Stato.
Fu poi nunzio in Baviera e a Berlino e dal 1920 al 1938 segretario di Stato.
Eletto papa il 2 marzo 1939, subito si preoccupò di parare la minaccia di guerra gravante sull'Europa ad opera soprattutto del nazismo. Mantenne buoni rapporti con il governo italiano, ma questi non valsero a distogliere il regime fascista dai suoi folli propositi di guerra.
Contro il regime hitleriano denunciò i crimini dell'eugenetica e del razzismo nazista.
Durante il conflitto organizzò in Vaticano un ufficio d'informazioni per i prigionieri e i dispersi e si adoperò per far dichiarare Roma "città aperta" riuscendo nel suo intento e meritandosi l'appellativo di "Defensor civitatis".
Accolse in Vaticano i rappresentanti dei partiti oppositori del regime e si adoperò per salvare gli ebrei.
Già durante il conflitto, ma specialmente dopo la sua conclusione, Pio XII lottò tenacemente per liberare l'Italia dall'avanzata del comunismo.
Nell'ambito precipuamente religioso Pio XII svolse una vasta attività nel campo della dogmatica: pur lasciando ai principi la loro essenziale immutabilità, volle rivedere molti punti per adeguarne la formulazione esterna ai progressi tecnici e scientifici con opportuni aggiornamenti in campo morale e disciplinare.

Nel campo delle scienze Pio XII diede impulso alla Pontificia Accademia delle Scienze; ordinò scavi sotto l'altare della confessione in S. Pietro per rintracciare il sepolcro del primo pontefice romano.

Grandissima corrispondenza da parte dei fedeli ebbe la celebrazione dell'Anno Santo 1950, culminata con la proclamazione del dogma di Maria Assunta in Cielo. Venendo incontro alle nuove esigenze del mondo moderno, Pio XII permise la celebrazione della Messa anche nelle ore vespertine e ridusse gli obblighi del digiuno eucaristico. Sotto il suo pontificato fu elevato agli onori degli altari papa Pio X (1951), mentre San Francesco d'Assisi e Santa Caterina da Siena furono proclamati patroni d'Italia (1939).

Pagina curata da Alessandro e Andrea Barbonetti

Lo sguardo al futuro di un uomo di pace


Su «La Croix» del 10 ottobre 1958, il giorno successivo alla morte di Pio XII, un lungo editoriale lo ricordava come capo, dottore, padre.
Lo pubblichiamo quasi per intero.

scarica l'articolo



Albert Einstein e la Chiesa di Pio XII

Io non ho mai provato nessun interesse particolare per la Chiesa prima, ma ora provo nei suoi confronti grande affetto e ammirazione, perché la Chiesa da sola ha avuto il coraggio e l'ostinazione per sostenere la verità intellettuale e la libertà morale.

scarica l'articolo