Scuole Pio XII: open day con “SabatoInGioco” tra sfide e divertimento

In previsione delle iscrizioni all'anno scolastico 2019-2020 è tempo di open day alle Scuole Pio XII di Sondrio, nella sede di via Carducci.

Ad aprire le porte a genitori e figli venerdì 18 gennaio dalle 16,30 alle 18 sarà la scuola dell'infanzia, mentre sabato 19 gennaio alle 15 a presentarsi alle famiglie saranno la scuola primaria e la scuola media, genitori che saranno accolti dal Rettore Francesca Cannizzaro e dallo staff docenti.

Una giornata, quella del 19 gennaio, che saluta il debutto alle 15 di “SabatoInGioco”, iniziativa rivolta ai gli alunni già iscritti, alla quale però potranno partecipare anche gli ospiti, coinvolti in una serie di giochi tra divertimento e logica. Ci si sfiderà in prove all'insegna dell'arte e della creatività, cimentandosi anche in un percorso sportivo per concludere con un quiz, dove conoscenza e velocità saranno requisiti indispensabile per conquistare preziosi punti e tagliare vittoriosi il traguardo.

È comune a tutti gli ordini e gradi di scuola la mensa interna, servizio di qualità durante il quale gli insegnanti pranzano con i bambini secondo il menu definito dall'Ats della montagna di Sondrio, con prodotti genuini. Fil-rouge dall'infanzia alle medie lo studio dell'inglese, con la presenza in classe di docenti madrelingua a partire dal primo anno della materna, con un esperto presente ogni giorno al fianco degli alunni. Percorso, che prosegue alla primaria e si potenzia alla media con cinque ore alla settimana, tre con il docente titolare e due in compresenza con docente madrelingua. Oltre alla didattica tradizionale molto si investe sulla didattica laboratoriale, avendo al suo interno le Scuole Pio XII cinque laboratori attrezzati: uno di chimica, uno dedicato alle arti creative, il laboratorio di informatica, uno di fisica e scienze, un laboratorio anche per la musica.

La metodologia laboratoriale, con l’intreccio tra didattica e operatività, incoraggia negli alunni un atteggiamento attivo nei confronti della conoscenza. Infatti, osservando, ricercando, facendo ipotesi, progettando, sperimentando, discutendo, negoziando con gli altri, gli alunni diventano competenti, in grado di costruire da soli nuovi significati e di risolvere autonomamente problemi della vita reale.

Per quanto riguarda la retta scolastica c'è la possibilità di chiedere preventivamente un piano dettagliato delle spese, tenendo conto dei benefit di cui, in base al reddito Isee e alla Dote scuola regionale, ogni nucleo famigliare può beneficiare. Inoltre per l'anno scolastico 2019-2020 sono disponibili anche delle borse di studio, di cui è possibile fare richiesta, se in possesso di determinati requisiti.