Cyberbullismo: chi si confronta è a metà dell'opera

Tecnologia, videogiochi e social… la parola ai ragazzi!

Tre appuntamenti in classe con le operatrici di Metafamiglia per confrontarci sulla tecnologia, il suo utilizzo, aspetti positivi e negativi.
La tecnologia come strumento per esprimersi, dire di sé, di lavoro o di divertimento... ma anche come arma per offendere ed escludere, protetti dall'apatia di uno schermo o come rischio di alienazione.
Dalla discussione sono emersi diversi contributi (slogan, pubblicità, video) per lanciare un messaggio ad adulti e coetanei: il cyberbullismo va fermato e lo si può fare insieme, chiedendo aiuto e sostenendosi a vicenda. Un confronto sincero e costruttivo, perché la connessione virtuale diventi anche connessione col reale.